Written by APE Genova

APE CONFEDILIZIA in assemblea. Le conseguenze dell’emergenza Covid.

NO AL BLOCCO DEGLI SFRATTI, ALLARGARE LA CEDOLARE SECCA

Ape Confedilizia Genova, la maggiore associazione dei proprietari, torna finalmente a riunirsi “in presenza”. Lo farà giovedì prossimo, 24 settembre, al Bi.Bi Service di via XX Settembre 41 al terzo piano, con inizio alle ore 17.30 (ordine del giorno qui).
L’assemblea inizierà con la relazione del presidente Vincenzo Nasini, che è anche vice presidente nazionale.

«Per noi era fondamentale ritrovarci in presenza e, naturalmente, nel rispetto di tutte le normative anti Covid. I temi da affrontare sono molti compreso quello riferito alle attività da adottare per fronteggiare le conseguenze dell’emergenza sanitaria».

Come emerso nel corso del recente convegno di Confedilizia Nazionale, che si è svolto a Piacenza, e come ricordato dal presidente Giorgio Spaziani Testa:

«Sono tanti i soggetti che hanno ottenuto ristoro per alleviare gli effetti della pandemia. Ci piacerebbe che i proprietari di immobili non venissero dimenticati, perché tra di loro ci sono tante famiglie che hanno negli affitti una forma di reddito e con l’emergenza Covid è venuta meno».

Nel corso del dibattito di sabato e anche giovedì prossimo all’incontro genovese, viene ricordata l’assurdità del blocco degli sfratti, l’esigenza di allargare la cedolare secca agli esercizi commerciali, l’estensione del credito d’imposta e la riduzione dell’Imu («una vera e propria patrimoniale»).

Written by APE Genova

Convocazione assemblea 2020

L’Associazione della Proprietà Edilizia della Provincia di Genova invita i propri Soci a partecipare all’Assemblea, che si terrà presso Bi.Bi. Service Via XX Settembre 41/3°piano, mercoledì 23 settembre 2020 alle ore 12.30 in prima convocazione e giovedì 24 settembre 2020 alle ore 17.30 in seconda convocazione, per discutere e deliberare sul seguente

Ordine del giorno

1- Relazione del Presidente sull’attività svolta nell’anno 2019: delibere
2 – Relazione del Tesoriere e del Collegio dei Revisori: delibere
3 – Rendiconto esercizio finanziario 2019: delibere
4 – Preventivo esercizio finanziario 2020: delibere
5 – Informativa su Assemblea Confedilizia
6 – Provvedimenti adottati nel primo trimestre 2020 e da adottare per fronteggiare
l’emergenza sanitaria e le sue conseguenze. Ringraziamento ai dirigenti e alle collaboratrici per
l’attività svolta nel periodo emergenziale.
7 – Attività dell’Associazione per il 2° semestre 2020
8 – Intitolazione sala riunioni
9 – Varie ed eventuali

Vi aspettiamo!

Written by APE Genova

Adnkronos 18/09/2020: domani Spaziani Testa apre il 30° convegno coordinamento legali

Sarà aperto dal presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, il 30° convegno del Coordinamento legali Confedilizia che si svolgerà domani a Piacenza con il patrocinio della Banca di Piacenza.

Durante la mattinata, dopo i saluti di Spaziani Testa, si affronterà il tema “Il diritto immobiliare alla prova dell’emergenza” con la relazione di base a cura di Vincenzo Cuffaro, alla quale seguiranno gli interventi di Vittorio Angiolini, Daniela Barigazzi, Pier Paolo Bosso, Antonino Coppolino, Carlo del Torre, Vincenzo Nasini, Prospero Pizzolla, Paolo Scalettaris, Nino Scripelliti e Raffaele Specchi.

Il programma completo del convegno, i cui lavori saranno diretti da Cesare Rosselli, responsabile del Coordinamento legali Confedilizia, è disponibile sul sito Internet www.confedilizia.it dove sarà possibile seguire l’evento in diretta streaming per tutta la giornata.

Written by APE Genova

24/08/2020: Liguria, Ape Confedilizia: “Aumentano i ruderi, 16.800 nella nostra regione”

Oltre la metà in provincia di Genova, molti arrivano in queste condizioni per evitare il pagamento dell’Imu. E il fenomeno potrebbe esplodere.

Alcuni giornali online riportano la segnalazione di APE Confedilizia Genova circa il timore che, dopo la crisi pandemica e in vista di quella economica da Covid 19, il fenomeno dell’aumento degli immobili ridotti a ruderi possa esplodere in maniera ancora più massiccia.

TELENORD > leggi l’articolo

LIGURIA BIZJOURNAL > leggi l’articolo

GENOVA QUOTIDIANA > leggi l’articolo

LA VOCE DEL TIGULLIO > leggi l’articolo

PRIMA IL LEVANTE > leggi l’articolo

LEVANTE NEWS > leggi l’articolo

TWEBNEWS > leggi l’articolo

Written by APE Genova

Ruderi in aumento. In molti casi per evitare il pagamento IMU

Segnaliamo che anche in provincia di Genova aumentano le cosiddette “unità collabenti”, vale a dire gli immobili ridotti in ruderi a causa del loro accentuato livello di degrado.
Ape Confedilizia Genova ha elaborato i dati resi noti dall’Agenzia delle entrate sullo stato del patrimonio immobiliare italiano. Nel 2019, il numero di questi immobili – inquadrati nella categoria catastale F2 – è cresciuto del  2,7% rispetto al 2018. Ma il dato più significativo è quello che mette a confronto il periodo  pre e  post Imu: rispetto al 2011, gli immobili ridotti alla condizione di ruderi sono più che raddoppiati a livello nazionale, passando da  278.121 a  562.941 ( + 102%). Con tutte le immaginabili conseguenze in termini di degrado delle aree su cui insistono.
Per la Liguria il dato è in linea con quello italiano, con i ruderi che da 8.200 sono diventati 16.800 circa. Di questi più della metà sono in provincia di Genova.
Si tratta di immobili, appartenenti per il 90% a persone fisiche, che pervengono a condizioni di fatiscenza per il solo trascorrere del tempo o, in molti casi, in conseguenza di atti concreti dei proprietari finalizzati ad evitare almeno il pagamento dell’Imu (ad esempio, attraverso la rimozione del tetto). Va infatti ricordato che sono soggetti alla patrimoniale immobiliare – giunta a un carico di 22 miliardi di euro l’anno – persino i fabbricati “inagibili o inabitabili”. Il Governo e il Parlamento dovrebbero riflettere su questi dati e trarre le necessarie conseguenze.
Anche perchè esiste il timore che, dopo la crisi pandemica e in vista di quella economica da Covid 19, il fenomeno dell’aumento degli immobili ridotti a ruderi possa esplodere in maniera ancora più massiccia.
1 2 3 4 30

L'Associazione della Proprietà Edilizia di Genova riceve solo su appuntamento dalle ore 9 alle ore 17.
Per prenotazioni o richieste telefonare al 010 565 149010 565 768, oppure tramite mail a apege@apegeconfedilizia.org

Vi ringraziamo per la collaborazione.