Written by APE Genova

Seminario sulle locazioni commerciali – tutte le verità

Vi aspettiamo giovedì 20 maggio alle ore 17 in diretta Streaming sulla nostra pagina Facebook.
Il seminario dedicato alle locazioni commerciali è gratuito ed è offerto da Ape Confedilizia Genova.

Programma

  • La Dott.ssa Sara Janecek (Agente, Opinionista, Perito e C.T.U del settore immobiliare) tratterà gli aspetti pratici e contrattuali delle locazioni commerciali pure; parlerà dell’attuale situazione di mercato per le categorie C1 e dei maggiori conflitti fra Locatore e Conduttore portando ad esempio alcune fra le ultime, trattative, mediazioni e sentenze.
  • L’Avv. Mauro Prete (Civilista e specializzato nel Settore Immobiliare) parlerà in chiaro di indennità di avviamento, del diritto di prelazione e della cessione nei contratti commerciali
  • Il Dott. Venanzio Mantero (Tributarista), tratterà la fiscalità dei contratti commerciali, dei crediti d’ imposta, dei canoni non riscossi, del Decreto Cura Italia, dei Bonus e della ritrattazione dei canoni.

Alla fine degli interventi da parte degli esperti, l’utenza potrà inviare tramite chat le proprie domande e ricevere risposta anche in diretta.

Il collegamento finirà verso le ore 18.30.
Written by APE Genova

Mercoledì 12 maggio si terrà il convegno organizzato dall’Unione Giuristi Cattolici Italiani

I BENEFICI FISCALI PER IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO A SOSTEGNO DI IMPRESE E FAMIGLIE
Aspetti giuridici, fiscali, tecnici e condominiali

Mercoledì 12 maggio 2021 dalle ore 17,30 alle ore 19.30 si terrà online sulla piattaforma Zoom il Convegno dedicato agli aspetti giuridici, fiscali, tecnici e condominiali dei benefici fiscali per il recupero del patrimonio edilizio a sostegno di imprese e famiglie.
L’avv. Vincenzo Nasini, Presidente Associazione Proprietà Edilizia Genova e Vice Presidente Confedilizia, sarà tra i relatori.

Benvenuto
Avv. Laura Oliveri, Presidente dell’Unione Giuristi Cattolici – Unione Locale di Genova “Ettore Vernazza”
Ing. Davide Viziano, Vice Presidente Nazionale e Presidente del Gruppo Ligure di UCID – Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti

Relatori
Arch. Maria Luisa Viziano, Vice Presidente Associazione Nazionale Costruttori Edili
Dott. Enrico Custo, FINECO Private Banking
Ing. Maurizio Michelini, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Genova
Avv. Vincenzo Nasini, Presidente Associazione Proprietà Edilizia Genova – Vice Presidente Confedilizia
Dott. Maurizio Pucci, Fiscalista, Consulente dell’Associazione Proprietà Edilizia Genova

Moderatore
Avv. Massimo Benoit Torsegno, Componente del Consiglio Direttivo dell’Unione Giuristi Cattolici – Unione Locale di Genova “Ettore Vernazza” – Consulente dell’Associazione Proprietà Edilizia Genova

 

Per partecipare:

Written by APE Genova

Superbonus: ostacoli da rimuovere e scarso appeal dei genovesi

Tra i problemi la doppia conformità, la questione delle verande, la “discriminazione catastale”

Sulla base dei dati ANCE, associazione costruttori edili, Genova e la Liguria non sembrano avere un grosso interesse per il Superbonus e comunque i volumi che al momento genera il provvedimento non sono consistenti ed il fatto non può addebitarsi solo alla particolarità dell’edificato ligure o alla mole di vincoli che coprono la Regione.

«Esiste un modo per cercare di ovviare a questo problema e provare a cogliere un’occasione che altre Regioni stanno cogliendo in maniera esemplare? – si chiede il presidente di Ape Confedilizia Genova e vice presidente nazionale, Vincenzo Nasini – noi abbiamo detto fin dall’inizio oltre a prorogare bisogna semplificare e ampliare l’ambito di applicazione agli A1 A8 e altre categorie escluse».

Di certo a un anno dall’introduzione del superbonus del 110 per cento, troppi ostacoli e complicazioni bloccano ancora l’avvio dei lavori nella stragrande maggioranza dei condominii. È quanto denuncia Confedilizia sulla base delle segnalazioni ricevute dalle sue oltre 200 sedi territoriali presenti in tutta Italia, a loro volta in contatto quotidiano con proprietari di casa e amministratori di condominio.

«Proprietari e amministratori lamentano, anzitutto, i problemi che comporta l’obbligo di attestare la doppia conformità urbanistico/edilizia (al momento della costruzione e al momento dell’effettuazione dei lavori) dell’immobile oggetto degli interventi: per avere accesso alla documentazione depositata presso gli uffici comunali occorrono mesi, specie nelle grandi città (situazione aggravata dal lavoro a distanza), e le volte in cui si riesce ad ottenerla, spesso è frammentaria e comunque non sufficiente» – continua la nota di Confedilizia.

C’è poi il noto problema delle verande sui balconi di proprietà privata: interventi di chiusura eseguiti, nel corso del tempo, da singoli condòmini che, nonostante insistano su parti esclusive, possono pregiudicare l’accesso al superbonus a tutto il condominio perché comunque incidenti sulla facciata condominiale, che è parte comune. Sarebbe necessario precisare che tali strutture realizzate su spazi privati, anche quando interessino la facciata, non precludono l’utilizzo del superbonus all’intero condominio.

Serie difficoltà vengono anche registrate per la cessione del credito, a causa, per lo più, di richieste ultronee di documentazione. Per Confedilizia occorre dunque intervenire con importanti semplificazioni. Così come imprescindibile è prevedere una durata che agevoli la fruizione del superbonus da parte di chi finora, anche per le ragioni esposte, non ha potuto avervi accesso.

«D’altro lato, un legislatore avvertito si preoccuperebbe di apportare a questo strumento anche alcuni miglioramenti e razionalizzazioni, come – a titolo di esempio – l’eliminazione della discriminazione di una parte degli immobili (quelli delle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, quelli delle società, quelli non residenziali), l’estensione del superbonus ai compensi degli amministratori condominiali e di alcuni professionisti, l’attribuzione al beneficiario della detrazione della possibilità di trasformarla per sé stesso in credito d’imposta».

Sul punto anche il presidente nazionale Giorgio Spaziani Testa è stato molto chiaro:

«Il problema del superbonus non è solo quello della sua durata, anche se Confedilizia, conoscendo da vicino la realtà del condominio, rilevò già nel maggio del 2020 che sarebbe stato necessario prevederlo almeno fino a tutto il 2022 (obiettivo ancora non raggiunto). Il superbonus funzionerà se saranno superate le complicazioni e le limitazioni che lo caratterizzano e se sarà migliorato. Solo così potrà essere ottenuto lo scopo principale che una misura del genere deve avere, che è quello di rendere il nostro patrimonio immobiliare più sicuro sul piano antisismico (elemento troppo spesso dimenticato) e più efficiente dal punto di vista energetico».

Written by APE Genova

APE Confedilizia Genova aderisce alla maratona contro il blocco degli sfratti

Ape Confedilizia Genova dice “NO” al blocco degli sfratti. Lo fa organizzando, mercoledì 21 aprile prossimo, con inizio alle 10, una “maratona oratoria” in diretta sulle pagine Facebook e Twitter della Confedilizia e sul canale Youtube della confederazione.

“Maratona per la libertà – No al blocco degli sfratti”.

Questo il titolo dell’evento al quale parteciperanno giornalisti, politici, studiosi, rappresentanti di associazioni di categoria, dirigenti di Confedilizia e singoli proprietari. Per Ape Confedilizia interverrà Vincenzo Nasini, presidente dell’associazione di Genova e Provincia oltre che vice presidente nazionale:

«Occorre finalmente interrompere il blocco degli sfratti, che è un’inaccettabile violazione dei diritti proprietari, che sta esasperando migliaia di famiglie in estrema difficoltà economica, non più in grado di sostituirsi allo Stato, sostenendo per giunta spese e tasse per immobili che il Governo ha sottratto alla loro disponibilità facendo carta straccia di sentenze ottenute dopo anni di mancati pagamenti e costosi contenziosi».

La finalità dell’evento online è quello di portare con forza, all’attenzione dell’opinione pubblica, del governo e del parlamento, un grave problema che ha causato danni ingenti. Sono migliaia infatti i piccoli proprietari immobiliari a cui è impedito, ormai da lungo tempo, di rientrare in possesso dei propri beni e che vivono la paradossale situazione di dover pagare le tasse e le spese di un appartamento di proprietà, occupato da inquilini che non pagano da anni. Trovandosi a volte senza una casa in cui stare di cui pagano le spese, senza percepire alcuna rendita e, per di più, pagando le dovute imposte. A Genova sono numerosi i casi di famiglie messe in ginocchio da un intervento che le ha private del frutto del loro risparmio ed eliminato una fondamentale fonte di reddito, in molti casi pure in presenza di rate di mutuo da pagare e spesso con la beffa di dover sostenere le spese condominiali a carico degli inquilini morosi.

Written by APE Genova

Seminario online: Novità legislative e giurisprudenziali in materia condominiale e locatizia

Il Foro Immobiliare ha organizzato un seminario dedicato alle novità legislative e giurisprudenziali in materia condominiale e locatizia che si terrà online mercoledì 14 aprile dalle ore 14,30 alle ore 16,30.

ll webinar si svolgerà sulla Piattaforma Zoom e potrà essere seguito sia da PC (consigliato!), sia da tablet e smartphone. Per partecipare è necessario essere regolarmente iscritti e aver pagato la relativa quota di adesione al seminario. Vi invitiamo ad andare sul sito del Foro Immobiliare a QUESTO LINK, dove troverete le modalità di iscrizione.

In questo seminario online verranno esaminate in particolare le nuove norme sull’assemblea condominiale e le sentenze della Cassazione sulle seguenti questioni:

IL NUOVO ARTICOLO 66 DISP. ATT. C.C. IN TEMA DI ASSEMBLEA E LE NUOVE MAGGIORANZE PER IL SUPERBONUS
Vincenzo Nasini, Giuseppe Attinà, Rosario Dolce

LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE TRA IL VENDITORE E L’ACQUIRENTE
Pier Paolo Capponi

LA MEDIAZIONE E L’OPPOSIZIONE AL DECRETO INGIUNTIVO (Cass. 19596/20)
Massimo Benoit Torsegno

LA SOSPENSIONE DEL PAGAMENTO DEL CANONE A CAUSA DEL COVID
Francesco Tiscornia

LA DIFFERENZA TRA IL DIRITTO D’USO SU PARTI COMUNI EX ART. 1102 C.C. E IL DIRITTO D’USO EX ART. 1021 C.C. (Cass. SS. UU. 28972/20)
Vincenzo Nasini

Coordina i lavori Mauro Prete del direttivo del Foro Immobiliare

1 2 3 46

L'Associazione della Proprietà Edilizia di Genova riceve solo su appuntamento dalle ore 9 alle ore 17.
Per richieste o prenotazioni vi preghiamo di contattarci allo 010 56 51 49 | 010 56 57 68 o tramite mail a apege@apegeconfedilizia.org

Vi ringraziamo per la collaborazione.