novità organizzative confedilizia condominio coram
Written by APE Genova

Novità organizzative in tema di condominio

Come più volte evidenziato, un ambito di azione fondamentale della Confedilizia e delle sue Associazioni territoriali deve essere quello del condominio. In questo quadro, il Presidente confederale ha deciso di procedere ad alcuni cambiamenti organizzativi in due organismi essenziali in questo settore: il Coordinamento condominiale e il Coram.

Con riferimento al primo, la decisione è stata quella di affidare la responsabilità del Coordinamento all’avv. Daniela Barigazzi, con la quale la Sede centrale ha già concordato le date delle prossime riunioni, così come avvenuto per gli altri Coordinamenti.

Con riguardo al Coram, la decisione è stata quella di indicare come Presidente l’avv. Vincenzo Nasini, finora responsabile del Coordinamento condominiale.

Gli ambiti di azione dei due organismi sono, come noto, diversi: il primo più concentrato sull’analisi delle questioni che si pongono in funzione dell’evoluzione legislativa e giurisprudenziale relativa al settore; il secondo più mirato all’organizzazione delle attività dei Registri amministratori territoriali, anche sotto il profilo della formazione degli amministratori stessi. L’obiettivo, tuttavia, è quello di una cooperazione operativa fra le due realtà, in accordo con la Sede centrale, a beneficio delle Associazioni territoriali.

Con riferimento al Coram, nei prossimi giorni sarà organizzata una riunione con tutti i responsabili dei Registri amministratori istituiti presso le Associazioni, allo scopo di comporre un quadro della situazione e di programmare le future attività.

Written by APE Genova

5 appuntamenti a partire da domani con la “Biblioteca della proprietà”

evento a casa di Confedilizia-Nella biblioteca della proprietàAl via, domani 1° dicembre, alle ore 19, con la presentazione del libro “Controllare gli affitti, distruggere l’economia”, la rassegna letteraria on-line organizzata da Confedilizia con le opere della “Biblioteca della proprietà”, collana edita da Rubbettino.

Sono in programma cinque appuntamenti, con cadenza settimanale sino al 27 dicembre, in diretta streaming sulla pagina Facebook di Confedilizia, ai quali interverranno gli autori che hanno contribuito alla realizzazione dei lavori nonché alcuni lettori.

Gli incontri saranno coordinati da Sandro Scoppa, mentre i giornalisti Gianfranco Fabi, Dario Fertilio e Sara Tagliente si alterneranno alla conduzione.

L’attore e regista Antonio Pittelli arricchirà gli eventi con letture di alcuni brani tratti dagli stessi libri.
Le conclusioni saranno del presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa.

Superbonus 110 imprese a rischio danni ai proprietari per APE Confedilizia Genova
Written by APE Genova

Superbonus 110%: per Confedilizia e Ape Genova migliaia di imprese a rischio e danni ai proprietari

Prato (Confedilizia Liguria) e Nasini (Ape Genova): con le modifiche del Decreto aiuti quater migliaia di imprese a rischio chiusura e gravi penalizzazioni per i proprietari di casa.

Per Paolo Prato Presidente della Federazione Ligure della proprietà edilizia, e Vincenzo Nasini Presidente di Ape Genova, la situazione è molto preoccupante. Si rischia il caos nelle procedure già avviate, ma soprattutto il rischio di chiusura di molte imprese.

Per i condomini il decreto aiuti quater prevede che il Superbonus 110% si applica per chi delibera in assemblea e presenta documenti (Cilas) entro il 25 novembre 2022, mentre diventa del 90% per coloro che non osserveranno il termine.
L’imposizione di tempi troppo stretti rischia di generare un aumento esponenziale dei contenziosi.

Vi saranno inoltre molte situazioni in cui gli amministratori di condominio dovranno tornare in assemblea e prendere decisioni drastiche come quelle di passare dalla detrazione del 110% al 90% oppure interrompere i lavori e pagare le penali.

Per presentare le Cilas entro il 25 novembre i professionisti incaricati dovranno lavorare ininterrottamente con il rischio di compiere imprecisioni e imperizie. Bene invece le novità per le villette unifamiliari che hanno raggiunto 30% dei lavori a settembre, la detrazione rimane al 110% fino al 31 marzo 2023.

La reazione della Confedilizia è stata immediata:

“Quel che invece preoccupa – al di là delle scelte politiche – è la gestione della fase transitoria nella quale ci troviamo. Ci appelliamo allora al Governo affinché posticipi al 31 dicembre il termine, preannunciato per il 25 novembre, entro il quale deve essere presentata la comunicazione di inizio lavori per poter usufruire del superbonus al 110 per cento (e, di conseguenza, quello per l’approvazione della delibera condominiale). Non si tratta di una banale richiesta di estensione dell’attuale regime, che comunque lo Stato aveva garantito sino alla fine del 2023, ma di un richiamo alla necessità di limitare al massimo i problemi che il brusco cambiamento creerà a famiglie, professionisti, imprese”.

Concludono Prato e Nasini: “accogliere questo appello non significherebbe smentire la posizione del Governo su superbonus e cessione del credito, ma semplicemente salvaguardare le aspettative di molti cittadini e onorare la loro fiducia nelle istituzioni”.

Casa Immobili APE Confedilizia Genova proposta Manovra
Written by APE Genova

Manovra: le proposte di Confedilizia

Confedilizia sta portando in questi giorni all’attenzione del Governo e dei Gruppi parlamentari un documento illustrativo delle maggiori questioni considerate prioritarie dalla Confederazione nonché alcune specifiche proposte di intervento normativo riguardanti il comparto immobiliare. I temi erano già stati anticipati dal Presidente Spaziani Testa in occasione dell’incontro tenutosi a Palazzo Chigi con il Presidente del Consiglio Meloni e con i Ministri Giorgetti, Urso, Fitto e Calderone.

Le priorità selezionate dalla Confederazione della proprietà edilizia vanno dal superamento del sistema di tassazione patrimoniale sugli immobili (che si suggerisce di anticipare attraverso alcune misure simboliche, come l’eliminazione dell’Imu sugli immobili occupati senza titolo, su quelli inagibili e su quelli dei piccoli centri) al rilancio degli affitti commerciali (ponendo fine alla tassazione dei canoni non riscossi e introducendo una cedolare secca per le locazioni non abitative); dalla riqualificazione del patrimonio edilizio (mediante un sistema equilibrato e stabile di incentivi, anche legati alla locazione) allo sviluppo del turismo attraverso la proprietà diffusa; dalla tutela dell’affitto allo stimolo alle permute.

A proposito della cedolare secca per gli affitti non abitativi – proposta da sempre portata avanti da Confedilizia e nel 2019 introdotta per i soli contratti relativi ai negozi stipulati in tale anno – va registrato l’annuncio di qualche giorno fa del Viceministro dell’economia Leo di un imminente intervento dell’Esecutivo.

0
Evento 15 novembre IMU coniugi Ape Confedilizia Genova
Written by APE Genova

Seminario: Imu coniugi. Gli scenari (e i rimedi possibili) dopo la sentenza della Corte costituzionale

Si segnala che martedì 15 novembre – dalle ore 17 alle ore 18 – si svolgerà un seminario informativo web dal titolo “Imu coniugi. Gli scenari (e i rimedi possibili) dopo la sentenza della Corte costituzionale”.

Evento 15 novembre IMU coniugi Ape Confedilizia GenovaDopo l’introduzione di Giorgio Spaziani Testa, Presidente della Confedilizia, interverranno Tommaso Maglione, professore associato di diritto tributario all’Università degli studi della Campania L. Vanvitelli, Francesco Veroi, responsabile del Coordinamento tributario Confedilizia, e Andrea Cartosio, componente del Coordinamento tributario Confedilizia.

L’evento sarà fruibile per tutti, collegandosi al sito Internet della Confedilizia, alla pagina Facebook della Confederazione oppure al suo canale Youtube.

1 2 3 61

La sede dell'Associazione della Proprietà Edilizia di Genova è aperta da lunedì a mercoledì dalle ore 9 alle ore 17, giovedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 13.
L’Associazione riceve solo su appuntamento, per richieste e prenotazioni potete scrivere una mail a apege@apegeconfedilizia.org o chiamare allo 010 56 51 49 010 56 57 68


APE Confedilizia Genova e Provincia si propone di fare da tramite, consulente e garante, per i profughi alla ricerca di un alloggio e persone che lo possono mettere a disposizione.  I nostri associati e non, possono chiedere tutte le informazioni del caso in sede al numero 010 56 51 49 010 56 57 68