Set 212016
 

Ecobonus più lungo per le ristrutturazioni edilizie e cedolare secca per gli affitti commerciali

Importante segnale lanciato dal Vice ministro all’Economia  Enrico Morando in occasione del 26° Convegno Coordinamento Legali Confedilizia, tenutosi come ogni anno  a Piacenza lo scorso 17 Settembre presso la sala convegni della Banca di Piacenza, che ha prospettato una durata più lunga dell’incentivo fiscale per le ristrutturazioni edilizie e riqualificazione energetica degli edifici, da annuale a triennale, ampliandolo anche alla ristrutturazione dei condomini: Interessante anche la proposta della possibilità di incentivare “in contemporanea gli interventi  sul risparmio energetico e quelli antisismici” studiando la possibilità di elevare gli incentivi in caso di doppi lavori eseguiti aprendo lo stesso cantiere.

Lo stesso Vice Ministro Morando, nell’ottica di dare un sempre maggiore impulso all’edilizia e soprattutto per puntare sul recupero delle periferie urbane, ha comunicato che è in studio una procedura non fondata sulla detrazione IRPEF ma sullo sconto della bolletta del riscaldamento che permetterebbe anche agli incapienti di partecipare alla ristrutturazione dei condominii “recuperando il vantaggio sul versante degli oneri da riscaldamento”.

Apertura altresì da parte del Vice Ministro al confronto, sollecitato da Confedilizia, relativamente alla possibilità di estendere anche agli affitti commerciali la cedolare secca, oggi limitata ai contratti abitativi, attraverso sperimentazioni per alcune categorie come le nuove attività o quelle di imprenditori giovani. Iniziativa questa che, seppur riconoscendo che sarebbe “particolarmente onerosa”, produrrebbe una significativa riduzione fiscale e conseguente rilancio dell’economia.

 Posted by at 12:50