incontro a Palazzo Chigi con la Presidente Meloni Ape Confedilizia
Written by APE Genova

L’incontro a Palazzo Chigi con la Presidente Meloni

“Nell’incontro a Palazzo Chigi con la Presidente Meloni, il Vice Presidente Salvini, i Ministri Giorgetti, Urso, Fitto e Schillaci, abbiamo ribadito la posizione della Confedilizia sul disegno di legge di bilancio (in particolare a proposito di affitti brevi e plusvalenza superbonus), abbiamo chiesto che venga al più presto attuata la parte della riforma fiscale che prevede l’introduzione della cedolare secca per le locazioni non abitative e abbiamo ribadito il nostro apprezzamento per l’efficace azione di contrasto svolta dal Governo nei confronti degli obblighi previsti dalla proposta di direttiva Ue ‘case green’.

Sugli affitti brevi, in particolare, abbiamo evidenziato alla Premier che si tratta di una risorsa da valorizzare e non di un fenomeno da scoraggiare. Tuttavia, se l’intento del Governo è quello di favorire le locazioni di lunga durata in alcune città, abbiamo espresso il parere che la strada da seguire non sia quella delle norme punitive bensì quella degli incentivi e delle tutele. Quanto agli incentivi, abbiamo proposto l’abbattimento dell’Imu in caso di utilizzo dei contratti a canone concordato. Quanto alle tutele, abbiamo suggerito di accelerare gli sfratti attraverso l’affidamento delle esecuzioni anche a soggetti diversi dagli ufficiali giudiziari”.

Giorgio Spaziani Testa
Presidente Confedilizia

scongiuriamo direttiva europea Case Green le parole di Confedilizia
Written by APE Genova

Il 12 ottobre data decisiva per la direttiva “Case Green”, va fermata

Mancano pochi giorni alla giornata che si preannuncia decisiva per le sorti della proposta di direttiva europea sull’efficientamento energetico degli edifici (la cosiddetta direttiva “Case Green”). Per giovedì 12 ottobre, infatti, è fissata una riunione molto particolare del “trilogo” (il negoziato fra Parlamento, Consiglio e Commissione Ue). Si tratterà di una riunione che inizierà in tarda serata e che sarà svolta in modalità “open ended”, ovvero senza limiti di tempo per le trattative, che potranno terminare solo al raggiungimento di un accordo tra le parti.

“Si tratta – dichiara il presidente della Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa – di una accelerazione preoccupante e di una pericolosissima forzatura, da ultimo resa ancora più grave dalla reintroduzione nel testo, con un vero e proprio blitz notturno, dell’articolo che prevede le sanzioni. L’intento, evidente, è di cercare di chiudere in fretta la partita della direttiva per evitare il rischio che nuove maggioranze politiche possano, nella prossima legislatura europea, stravolgere l’impianto di questo come di altri provvedimenti compresi nel Green Deal”.

“Lanciamo un ultimo, accorato appello al Governo – prosegue Spaziani Testa – affinché, in coerenza con gli impegni assunti in Parlamento, svolga ogni azione possibile per scongiurare l’approvazione di una normativa che per l’Italia sarebbe devastante. Non possiamo credere che, anche dopo la netta contrarietà alla proposta espressa da ben tre Ministri di un Paese importante come la Germania, non si riesca a impedire che un provvedimento intriso di ideologia e fanatismo veda la luce”.

APE Confedilizia Genova incontro pichetto fratin
Written by APE Genova

Incontro tra il ministro Pichetto Fratin e Confedilizia

Il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, on. Gilberto Pichetto Fratin, ha ricevuto una delegazione della Confedilizia, guidata dal Presidente Giorgio Spaziani Testa, per discutere alcune questioni riguardanti il settore edilizio e l’efficienza energetica degli edifici italiani.

Durante l’incontro, la Confedilizia ha posto l’accento su due tematiche di primaria importanza per il comparto:

  • gli incentivi fiscali per gli interventi di efficientamento energetico degli immobili
  • la proposta di direttiva europea “case green”.

Riguardo agli incentivi fiscali, la Confederazione della proprietà edilizia ha sottolineato la necessità di adottare una soluzione chiara, duratura, che possa garantire certezze e possibilità di programmazione a cittadini e imprese.
Sulla proposta di direttiva Ue, la Confedilizia ha ribadito le proprie forti preoccupazioni riguardo ai contenuti del provvedimento.

Il Ministro Pichetto Fratin ha ascoltato attentamente le preoccupazioni della Confedilizia e si è impegnato a considerare tutte le argomentazioni presentate durante la riunione. Ha sottolineato l’importanza di collaborare con gli stakeholder del settore per definire misure efficaci e sostenibili, in grado di promuovere un’edilizia più efficiente dal punto di vista energetico, ma anche di rispondere alle specificità e alle esigenze del mercato immobiliare italiano.
Il Ministro ha inoltre assicurato alla Confedilizia che, nei processi decisionali futuri, le osservazioni formulate saranno prese in considerazione nell’ottica di sviluppare politiche e provvedimenti che promuovano una crescita sostenibile e consapevole del settore edilizio.

Case greeen provvedimento riunione Ape Confedilizia Genova Spaziani Testa citazione
Written by APE Genova

Domani la prima riunione per trilogo UE sulle Case Green

Domani, 18 aprile, si terrà una riunione tecnica in vista dell’avvio alla negoziazione informale tra alcuni rappresentanti della Commissione, del Consiglio e del Parlamento europei, per elaborare la versione definitiva del testo del provvedimento relativo alla direttiva sull’efficientamento energetico nell’edilizia.
L’obiettivo è quello di definire una versione definitiva del testo del provvedimento sulle cosiddette “Case Green”.

ANSA riporta quanto detto a riguardo da Spaziani Testa, Presidente di Confedilizia Nazionale:

“L’avvio della fase del trilogo segna il confine tra il tempo delle parole e quello dei fatti. Nei mesi scorsi abbiamo apprezzato le dichiarazioni con le quali il presidente del Consiglio ha espresso la più totale contrarietà alla proposta di direttiva sulle Case Green. Ora ci aspettiamo che l’azione dell’esecutivo porti a ‘scongiurare’ – come richiesto dal Parlamento con la mozione approvata lo scorso 8
marzo alla Camera – l’introduzione di un provvedimento che sarebbe devastante per l’Italia e che, invero, ha già iniziato a danneggiare il nostro mercato immobiliare”. Lo afferma il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, commentando l’avvio del trilogo a Bruxelles la prossima settimana.

Sono di pochi giorni fa le durissime prese di posizione contro questa proposta di direttiva da parte dei ministri della giustizia e dell’edilizia della Germania, ma le preoccupazioni accomunano anche altri governi. L’Italia non è sola, dunque. Tenga il punto, costruisca alleanze e faccia archiviare una volta e per sempre quest’iniziativa improvvida”

1 2

L’Associazione riceve solo su appuntamento lunedì a mercoledì dalle ore 9 alle ore 17, giovedì e venerdì dalle ore 9 alle ore 13, per richieste e prenotazioni potete scrivere una mail a apege@apegeconfedilizia.org o chiamare allo 010 56 51 49 010 56 57 68


Sono APERTE LE ISCRIZIONI per il Corso per Amministratori di formazione periodica