Written by APE Genova

GENOVA: per il blocco degli sfratti in tanti sul lastrico

ANCHE A GENOVA TANTE STORIE DI VITTIME DEL BLOCCO DEGLI SFRATTI. APPELLO AL GOVERNO PER TOGLIERE IL BLOCCO. AUMENTANO DEL 63% LE CASE CHE VANNO ALL’ASTA

Continuano ad arrivare ogni giorno – a Confedilizia, ma anche a deputati e senatori – le richieste di aiuto dai proprietari che subiscono da un anno la requisizione di fatto del loro immobile attraverso il blocco degli sfratti. Una misura che – attraverso ripetute proroghe – ha annullato i provvedimenti con i quali i giudici avevano ordinato di restituire ai proprietari i loro beni, spesso dopo anni di mancati pagamenti, contenziosi e occupazioni abusive. Situazioni spesso insostenibili, che la maggiore associazione della proprietà privata ha raccolto e messo a disposizione di tutti. Storie che, come spiega Vincenzo Nasini presidente di Ape Confedilizia Genova e vice presidente nazionale:

«Riguardano anche la città e la provincia di Genova. Il Parlamento deve correggere la misura che impone il blocco degli sfratti. E’ il momento di dimostrare che non siamo in presenza di una riedizione del Gattopardo: cambiare tutto (o quasi…) perché resti tutto come prima. Fino ad ora questa è purtroppo l’impressione e il problema irrisolto del perdurante blocco degli sfratti senza ristori per i proprietari lo dimostra».

Nasini ricorda un dato appena pubblicato:

«Drammatico specchio della crisi della proprietà: aumento del 63% degli immobili che finiscono all’asta».

Nella piccola selezione resa pubblica (la potete scaricare cliccando QUI) si fa riferimento a casi di famiglie messe in ginocchio da un intervento che le ha private del frutto del loro risparmio ed eliminato una fondamentale fonte di reddito, in molti casi pure in presenza di rate di mutuo da pagare e spesso con la beffa di dover sostenere le spese condominiali a carico degli inquilini morosi. Il tutto, senza alcun risarcimento da parte dello Stato; anzi, persino con l’obbligo di versare l’Imu. La strada da seguire – Confedilizia lo ha detto molte volte – è un’altra. Per gli affitti in corso, servono interventi di sostegno per pagare i canoni. Per quelli oggetto di sentenze, occorre individuare le situazioni di difficoltà, sulle quali agire con misure di aiuto a carico dello Stato. Il Parlamento si è reso conto di tutto ciò. In Commissione Finanze, alla Camera, la precedente maggioranza si è espressa chiaramente per limitare il blocco, che il decreto-legge Milleproroghe ha esteso fino al 30 giugno, così portandolo a quasi un anno e mezzo. Su questa partita si gioca la credibilità del nuovo Governo e della nuova maggioranza. E il dibattito in corso avrà avuto un senso se – entro pochi giorni, non settimane – sarà varato un provvedimento che faccia quanto richiesto dal Parlamento: anticipazione della fine del blocco, di almeno tre mesi, per le morosità pre Covid (come previsto dall’accordo di maggioranza di venerdì, ritirato sabato su richiesta del Governo);  cancellazione dell’Imu 2021 per tutti i proprietari interessati; erogazione di indennizzi adeguati per gli stessi proprietari. Si tratta, beninteso, di misure minime che si limiterebbero ad attenuare, non certo a cancellare, gli enormi danni causati dal blocco degli sfratti a tante famiglie di piccoli risparmiatori. Se non si farà neppure questo, i proprietari e gli stessi inquilini saranno ulteriormente mortificati, ma Governo e maggioranza perderanno la faccia.

Written by APE Genova

8 febbraio 2021, Convegno Superbonus 110% : politiche economiche abitative ed investimenti sulla casa

Introduzione del rettore Delfino e del presidente Toti. APE Confedilizia presente con Nasini

Il Laboratorio di Contabilità e Finanza degli Enti Pubblici del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Genova, in considerazione dell’interesse economico e sociale del cosiddetto “Superbonus 110%. Politiche economiche abitative ed investimenti sulla casa” legato alle politiche economiche abitative, organizza un Convegno on line su piattaforma Microsoft Teams, che si svolgerà lunedì 8 febbraio 2021 in due sezioni (I° sezione inizio ore 9:00; II° sezione inizio ore 15:00 chiusura entro le ore 18:00).

La giornata di studi è finalizzata all’approfondimento delle tematiche relative all’appropriato utilizzo del “Superbonus 110%. Politiche economiche abitative ed investimenti sulla casa” come strumento di politica economica abitativa e di investimenti sulla casa. Saranno affrontati i seguenti argomenti: inquadramento normativo; novità fiscali; aspetti finanziari; scelta tra: detrazione fiscale, sconto in fattura, cessione del credito; asseverazioni e responsabilità; valutazione delle opportunità.

Tale evento culturale e divulgativo sarà aperto a tutta la cittadinanza e a tutti gli studenti, ai docenti ed al personale tecnico-amministrativo dell’Università stessa e si svolgerà a titolo gratuito.

 

Gli interessati potranno seguire l’evento collegandosi al Teams “Superbonus 110%. Politiche economiche abitative ed investimenti sulla casa” Codice del team: 6adp4pc. I relatori e i partecipanti esterni saranno inseriti come ospiti nel team del corso “Superbonus 110%. Politiche economiche abitative ed investimenti sulla casa” sulla piattaforma Teams di Microsoft dell’Università di Genova — Dipartimento di Scienze Politiche. Alla pagina https://www.microsoft.com/it-it/microsoft-teams/log-in si può fare l’installazione gratuita di Teams o si può utilizzare la versione gratuita di Teams via web; nei sistemi Android e OSX è necessario scaricare l’app. Per ulteriori informazioni consultare il sito web dispo.unige.it

Si effettua il login utilizzando come nome utente l’indirizzo di posta elettronica fornito in fase di contatto/iscrizione con il Laboratorio ConFinE (Laboratorio di Contabilità e Finanza degli Enti Pubblici, laboratorio.confine@unige.it). Al primo collegamento viene richiesto di generare una password e Teams invierà un codice di controllo all’indirizzo di posta elettronica dell’utente da inserire dopo la password.

Perfezionata l’iscrizione a Teams si può accedere liberamente alla riunione avviata nel team “Superbonus 110%. Politiche economiche abitative ed investimenti sulla casa“. Si richiede la presenza con video e audio disattivati. Le lezioni saranno registrate ed il sistema terrà traccia dei nominativi degli utenti collegati alle singole sezioni del Convegno.

ULTERIORI INDICAZIONI

I docenti del corso e gli studenti iscritti appartenenti all’Università di Genova potranno entrare secondo le consuete procedure nelle riunioni del team. Docenti, studenti esterni e tutta la cittadinanza dovranno fornire un indirizzo di posta elettronica per poter essere invitati come ospiti nel team. Le relazioni saranno registrate.

Il corso permetterà di acquisire 1 CFU per tutti gli studenti iscritti ai Corsi di laurea attivati presso il Dipartimento di Scienze Politiche. I CFU saranno attribuiti a coloro che avranno frequentato almeno il 75% del Convegno e presentato una relazione finale.

Per gli Architetti, Ingegneri e Geometri regolarmente iscritti agli Ordini Professionali di Genova e che partecipano all’intera durata dell’evento saranno riconosciuti i seguenti CFP: Ingegneri 4 CFP; Architetti 6 CFP; Geometri 3 CFP, si chiede di prendere contatto con i relativi ordini per maggiori informazioni.

Written by APE Genova

Convegno online: casa e immobili, le novità per il 2021

Mercoledì 20 gennaio, dalle ore 11 alle ore 13, si terrà un convegno on line per illustrare le novità del 2021 per il settore immobiliare.

L’evento è riservato alle Associazioni territoriali e ai loro associati e potrà essere seguito accedendo, dalla home page del sito ufficiale di Confedilizia Nazionale, con le consuete credenziali (username e password) utilizzate per la parte riservata del sito stesso. Si consiglia di segnalare ai soci che chi non avesse le credenziali, oppure le avesse smarrite, può richiederle all’Associazione.

Interverranno, oltre al presidente Spaziani Testa, il dott. Francesco Veroi, responsabile del Coordinamento tributario, il dott. Andrea Cartosio, componente dello stesso Coordinamento, l’avv. Barbara Gambini, componente il Coordinamento legali. Modererà i lavori Cristiano Dell’Oste de Il Sole 24 Ore.

Written by APE Genova

Casa e sfratti a “Fuori dal coro”

La trasmissione “Fuori dal coro”, andata in onda ieri sera su Rete 4, ha trattato ampiamente il tema della casa, del blocco degli sfratti e delle occupazioni abusive di immobili.

In relazione al blocco degli sfratti, sono stati intervistati un socio della nostra Associazione di Forlì – che ci ha gentilmente citati, anche mostrando l’ultimo numero di Confedilizia notizie – e un proprietario di Taranto che ci ha contattato per raccontare la sua situazione e che abbiamo segnalato alla redazione della trasmissione unitamente al socio di Forlì.

Si tratta – come nel caso dell’articolo di Libero pubblicato sempre oggi (che riporta alcune delle storie di vittime del blocco sfratti presenti sul nostro sito), delle varie interviste al Presidente (l’ultima andata in onda stamattina a Mi manda Rai 3) e di tutti gli interventi sui social network – di ulteriori esempi dell’attività che la Sede centrale sta svolgendo per richiamare l’attenzione dei media sul tema e che le Associazioni sono vivamente invitate a mettere a conoscenza dei soci.

Al link che segue i video estratti dalla trasmissione “Fuori dal coro”: www.confedilizia.it/casa-e-sfratti-a-fuori-dal-coro

Written by APE Genova

Coronavirus: Confedilizia: “Su immobili garantire interventi urgenti”

“Confedilizia auspica che il decreto del presidente del Consiglio in corso di elaborazione contenga, al di là della puntuale indicazione delle singolo attività economiche escluse dal blocco, una sorta di clausola di salvaguardia che consenta l’effettuazione di intervento che abbiano carattere di urgenza”. Così in una nota Confedilizia.

Il problema, spiega Confedilizia, “si pone in particolare per gli immobili, sia in condominio sia singoli, che ogni giorno possono necessitare di riparazione nella loro struttura come nei relativi impianti (elettrici, termici, di ascensore, ecc.). Si tratta di una sollecitazione che giunge con forza dalle associazioni territoriali Confedilizia di tutta Italia e dalle migliaia di amministratori condominiali che alle stesse fanno riferimento.

“Il periodo di interruzione delle attività, se confermato sino al 3 aprile, non è breve. Occorre che il nuovo provvedimento del Governo sia tale da salvaguardare la salute dei cittadini ma, al contempo, da tranquillizzarli circa la possibilità di vedere risolti problemi, anche grevi, che potrebbero crearsi di qui alla fine del blocco”.

AdnKronos
22/03/2020

1 2 3 4

L'Associazione della Proprietà Edilizia di Genova riceve solo su appuntamento dalle ore 9 alle ore 17.
Per richieste o prenotazioni vi preghiamo di contattarci allo 010 56 51 49 | 010 56 57 68 o tramite mail a apege@apegeconfedilizia.org